Guida rapida Installazione

Attenzione: Pagina in costruzione


Nota: Questa pagina è destinata agli Amministratori esperti nell’installazione di applicazioni web e che desiderano partire subito. Altrimenti, consultare Installare Moodle.


Requisiti di base

  • Sono necessari un web server (ad esempio Apache), un database (ad esempio MySQL, MariaDB o PostgreSQL) e aver configurato il PHP. Consultare le (EN) note di rilascio di Moodle 3.5 nei documenti di sviluppo per i requisiti minimi.
  • Moodle richiede alcune estensioni di PHP per funzionare. Tuttavia, la loro presenza è verificata in anticipo; se alcune di queste mancano, si può sempre risolvere il problema e riavviare l'installazione.
  • Se si desidera che Moodle invii email (verosimilmente sì), occorre disporre di un mail server (Unix/Linux) sul server o l’accesso a un mail server SMTP esterno.

Scaricare Moodle

Moodle può essere scaricato in due modi:

  • dalla pagina di (EN) download su Moodle.org;
  • dal repository Git (consigliato ai programmatori), l'aggiornamento ne risulterà più semplice.
git clone -b MOODLE_35_STABLE git://git.moodle.org/moodle.git 

Questo comando preleva una copia completa del repository di Moodle e seleziona il ramo dell’ultima versione 3.5 stabile.
Consultare Git per Amministratori per i dettagli sull'utilizzo di Git per installare Moodle.

Attenzione: Scaricare Moodle solo da una delle fonti di Moodle.org. Non si garantisce il corretto funzionamento, l’aggiornamento e il supporto per altre versioni (ad esempio da un pannello di controllo, da un repository Linux o da altri programmi di installazione 'one click').

Creare il database

  • Utilizzando il server database prescelto, creare un nuovo database vuoto. La codifica predefinita deve essere UTF8. Ad esempio, con MySQL:
CREATE DATABASE moodle DEFAULT CHARACTER SET utf8mb4 COLLATE utf8mb4_unicode_ci;
  • Creare una combinazione nome utente/password con le autorizzazioni appropriate per il database. Ad esempio (ancora MySQL):
mysql> GRANT SELECT,INSERT,UPDATE,DELETE,CREATE,CREATE TEMPORARY TABLES,DROP,INDEX,ALTER ON moodle.* TO 'moodleuser'@'localhost' IDENTIFIED BY 'yourpassword';
Nota: Ѐ importante che il GRANT abbia ON moodle.* come target, incluso il '.*', e non il solo nome del database. Salvare la password utilizzata per l’utente Moodle, poiché servirà nel seguito dell’installazione.

Creare la directory dei dati

  • Creare una cartella vuota per contenere i file correnti di Moodle. Può essere posizionata ovunque tranne che nell'area utilizzata dal web server; è inoltre necessario che l’utente del web server abbia i permessi di scrittura in questa cartella. In genere, è possibile renderla di proprietà dell'utente del web server. Se si trova su un drive condiviso /NFS, consultare la guida Caching.
Nota: Per impostazione predefinita, Moodle memorizza la cache in quest’area del disco e una condivisione lenta condurrà a prestazioni terribili.

Installare il codice Moodle

  • Dopo aver scaricato il file .zip o .tgz, decomprimere/spostare/copiare il codice Moodle (ottenuto sopra) affinché il web server possa utilizzarlo (ad esempio: su Debian spostarlo in /var/www/html/moodle).
  • Verificare le autorizzazioni e accertarsi che il web server non abbia i permessi di scrittura per modificare i file delle core directory di Moodle (una causa molto comune nei siti hackerati).
  • Se occorre, configurare il web server per accedere al sito Moodle con l’URL prescelto.

Configurare Moodle

  • Nella cartella del codice Moodle, cercare il file config-dist.php e copiarlo in un nuovo file chiamato config.php (ma prima di questo, leggere il prossimo passaggio Installare Moodle).
  • Con un editor di testo, modificare le impostazioni del file config.php affinché punti verso il sito, le cartelle e il database.
Nota: Lo script di installazione di Moodle crea automaticamente il file config.php; se non esiste, accertarsi in seguito di (ri)configurare le autorizzazioni correttamente.

Installare Moodle

  • Da un browser, collegarsi all’URL del sito Moodle (l’installazione si completerà automaticamente) o utilizzare la riga di comando (richiede la versione CLI di PHP):
/usr/bin/php/path/to/moodle/admin/cli/install.php
  • Dopo aver completato l’installazione, accertarsi che i permessi siano corretti per la directory dei file di programma (togliere il permesso di scrittura al web server) e data files (in cui il web server avrà il permesso di scrittura).
Nota: Il comando CLI creerà il file config.php, ma non sarà eseguito se nel passaggio precedente ne era già stato creato uno.

Configurare cron

Il cron dovrà essere eseguito periodicamente. Si consiglia di eseguirlo ogni minuto, come richiesto per l'eliminazione di attività asincrone quando si utilizza il Cestino. Una tipica voce di cron Unix si presenta come segue:

* * * * */usr/bin/php/path/to/moodle/admin/cli/cron.php >/dev/null

Consultare Cron per ulteriori dettagli.

Attenzione: Il sito Moodle non funzionerà correttamente se il cron non viene eseguito regolarmente. È molto importante non saltare questo passaggio.

Congratulazioni!

Adesso il sito Moodle è pronto per essere utilizzato. In caso di problemi, controllare FAQ Installazione e visitare il forum (EN) Installing and upgrading help.