Tool amministrativi

Attenzione: Pagina in costruzione


I seguenti strumenti possono essere gestiti da Amministrazione del sito > Plugins > Tool amministrativi > Gestione tool amministrativi.

Che tipo di conoscenze tecniche sono necessarie per amministrare un sito Moodle?

La lettura e la scrittura sono abilità pratiche e probabilmente le più utili. Tutto dipende da ciò che si vuole fare e di quali capacità si dispone già.

Si conoscono HTML, CSS o PHP? Si hanno competenze nella gestione di database SQL? Se sì, è già un buon inizio, altrimenti non occorre preoccuparsi perché tali competenze saranno acquisite col progredire dell’esperienza sviluppata su Moodle. Magari sarà un po’ difficile, ma via via diventerà tutto un po’ più semplice. A meno che non si abbia intenzione di sviluppare il 'proprio Moodle' (ad esempio creando un tema o modificando il codice perché rifletta la propria organizzazione), si può tranquillamente utilizzare Moodle senza aver bisogno di grandi capacità di programmazione. Occorre solo trovare un modo per giungere a una rapida comprensione di come funziona. Con l’introduzione di Moodle 2.0 la curva di apprendimento è un po’ aumentata, ma le difficoltà non sono aumentate di molto.

Installare Moodle e creare un nuovo sito non è così difficile come potrebbe sembrare. Alcuni server e provider (fornitori di servizi internet) hanno problemi di tanto in tanto, ma lavorando col proprio ISP (Internet Service Provider) e la Comunità di Moodle, Moodle sarà attivo e funzionante. Una volta in esecuzione, si potrà dare un’occhiata senza interrompere niente, a meno che non si voglia cancellare qualcosa. La cosa migliore potrebbe essere leggere la Documentazione. Solitamente, in fondo ad ogni pagina su cui si sta lavorando c’è un collegamento che rimanda alla Documentazione di Moodle per questa pagina. Questi sono i migliori indizi, più facilmente disponibili, su come fare. Una volta che si è acquisita familiarità con l’ambiente, su come muoversi in esso e su come ottenere informazioni, i principali passi sono stati fatti; il resto è un perfezionamento continuo.

In quanto Amministratori alle prime armi, è facile essere sopraffatti dalle diverse risorse disponibili, i plugin utili, i Blocchi aggiuntivi e così via, ma la maggior parte di questi sono di terze parti, non sono previsti in origine da Moodle.org. Come regola generale, occorre ricordare che più ci si allontana da Moodle standard, maggiore sarà il rischio di avere qualche problema. Questo non vuol dire che i plugin siano scritti male, e alcuni sono molto utili, ma talvolta qualcosa è andato storto. Se si decide di utilizzarli perché potrebbe essere una buona idea, occorre essere prudenti nelle proprie scelte.

Consiglio: Probabilmente la cosa migliore da fare è installare Moodle in locale sul computer e usarlo come banco di prova. Per semplificare, sarebbe meglio utilizzare la stessa versione del sito, testando le nuove funzionalità prima in locale quindi replicandole sul sito in assenza di problemi.

Per saperne di più

  • (EN) Admin tools nella documentazione per sviluppatori.